Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
8 novembre 2011 2 08 /11 /novembre /2011 19:33

Si vive di giorni nuovi con storie ….scritte col cuore, piene d’amore e di passione per questi figli…..ma anche di rabbia, di tanta di rabbia per l’indifferenza per quei “piccoli” miglioramenti che nessuno vuol vedere, considerati insignificanti dai più….ma che invece possono cambiare la vita dei nostri ragazzi e delle nostre famiglie: un sorriso per la mamma, uno sguardo sereno, un momento di tranquillità, il solo poter uscire a fare una passeggiata senza l’angoscia di una crisi di rabbia, limitare l’autolesionismo…piccole cose? Progressi insignificanti? Progressi inutili?

Nel loro silenzio...
«Il silenzio è l’acustica dell’anima», sosteneva Novalis, poeta tedesco. Ecco una dimensione non misurabile dalla fisica. Esso non è solo il contrario del rumore e del suono, ma anche uno stato favorevole ai pensieri, ai sentimenti. Senza il disturbo dei suoni, si può arrivare a scoperte che le parole non possono esprimere.
quanto di più straziante si possa sperimentare nella vita, a meno che non si impari a percepire l’energia vitale che ogni essere umano ha saputo diffondere e che parla con linguaggio silente, ma non silenzioso.
Ma, quasi ad identificare un cerchio che si chiude, trasformando uno stato disperatamente definitivo in uno stato creativo e vitale, è solo il silenzio della meditazione, della concentrazione, che può farci udire quei messaggi
«Gli alberi, i fiori, l’erba crescono nel silenzio. Le stelle, il sole, la luna si muovono nel silenzio. Il silenzio ci dà un modo nuovo di guardare le cose»
< Eppure, io credo che se ci fosse un po’ più di silenzio, se tutti facessimo un po’ di silenzio, ….. forse qualcosa potremmo capire..
 Ogni giorno è una nuova conquista.
persona che, per superare le proprie difficoltà a capire le emozioni umane,vive e spesso è incapace di comunicare o comunica in un modo che gli altri non sanno capire. Di questo processo delicato e affascinante, molte opinioni rispetto soprattutto alla problematica dell’autismo; questo mi fa anche piacere perché effettivamente scoprire cose nuove di ciò che era dato per scontato è sempre uno stimolo per crescere, per cambiare, per modificare qualcosa di noi stessi, ma soprattutto qualcosa che poi va a favore dei bambini, dei ragazzi, delle persone con cui abbiamo a che fare, o perché li curiamo (o ci proviamo), o perchè li stiamo educando, oppure perché li assistiamo come genitori, come famiglie, come educatori.
... Ciò che io posso dire oggi è più la riflessione di un percorso che non la fine di un percorso: anzi, spero proprio di capire altre cose e di poterne discutere con voi in futuro purtroppo non sempre i nostri occhi, la nostra esperienza di persone normali può applicarsi a persone che invece hanno una disabilità, quindi hanno delle differenze, differenze che non sono migliori o peggiori, sono solo differenze, cioè modalità diverse da quelle con le quali noi siamo abituati a considerare gli altri.Ovviamente quando si vedono queste cose tanti dicono “è impossibile, sei tu che lo porti, perché se non guarda come fà”, ma questo è sempre il solito vecchio difetto di prendere la nostra mente normale ed applicarla a un bambino disabile. Ma lui ha una rete nervosa diversa dalla nostra, quindi fa una cosa diversa; diamogli la possibilità di adire allo stesso risultato ed escludiamo che debba fare quello che facciamo noi perché noi siamo normali, noi siamo solo una percentuale, certo, la maggioranza ovviamente, ma solo una percentuale.
Amare la vita è valorizzare sia il corpo che lo spirito, ricercare una unità fatta di
uguaglianza di valori che unisce il corpo e l’anima, che scopre il vero senso
dell’umano.
Questo consiste nel non cercare la Verità, ma le molteplici verità che compongono
la “sapienza”, frutto di vari contributi e di rispetto del pensiero dell’Altro.
 per dare identità e qualità alla vita
Dare valore alla
vita è scoprire nell’occhio dell’ Altro il senso permissivo..
scegliere la vita che è attesa e riflessione
baluardo della saggezza
e dove a ciascuno è dato il bene supremo di riconoscersi nello sguardo sereno
dell’ Altro.

 

dare il proprio contributo per il miglioramento della vita dei nostri figli, nel segno del rispetto dell'uguaglianza di tutte le persone, dell'inclusione sociale e della "cultura della disabilità" da diffondere, al fianco delle tante altre associazioni italiane che condividono i medesimi obbiettivi: siamo profondamente convinti che solo l'unione faccia la forza, senza distinzione tra patologie .

http://www.facebook.com/group.php?gid=106327238792
AUTISMO L'UNIONE FA LA FORZA

Condividi post

Repost 0
autismolunionefalaforza
scrivi un commento

commenti

Presentazione

  • : Blog di AUTISMO L'UNIONE FA LA FORZA
  • Blog di AUTISMO L'UNIONE FA LA FORZA
  • : il nostro cammino autismolunionefalaforza.over-blog.it con le emozioni vere si puo'emergere dal silenzio ,delle pagine scritte con la loro storia interiore ,che colorano la vita ,con la purezza e il candore ,dipingendo e disegnando il sentiero per il mondo Cerchiamo di accogliere, comprendere ...e aiutare le persone con AutismoPer concludere, ritengo che si possa e si debba Anche per i genitori, pur colpiti così duramente da tanta sofferen.....
  • Contatti

Link