Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
18 febbraio 2012 6 18 /02 /febbraio /2012 04:51
18 ottobre 2011
 

Autismo dentro

Il silenzio
-anche questa parola fruscia sulla carta
e scosta
... La storia che viene da lontano e dal profondo e scavare dentro di loro e come “cercare una rotta dentro di sé ,della propria storia e della propria terra”Quanti veli,sedimentazioni,polver
 i sottili la modernità tecnologica ha accumulato sopra di loro e noi …abbiamo perso tutte le sfumature. E con le sfumature i sentimenti che le accompagnano e le provocano. Noi stiamo sentendo e praticando la “paesologia” scienza arresa ma esigente .” La paesologia è una forma d’attenzione. È uno sguardo lento, dilatato, verso queste creature che sono rimaste identiche a se stesse e ora sono in fuga dalla loro forma. Non sai cosa sia e cosa contenga. Vedi case, senti parole, silenzi, in ogni modo resti fuori, perché il paese si è arrotolato in un suo sfinimento come tutte le cose che stanno al mondo, ciascuna aliena allo sfinimento altrui” .Noi in questo spazio ci sforziamo di voler bene alle parole e prendercene cura .E ci sforziamo di coltivare l’occhio per scoprire “la grande vita custodita gelosamente.. a noi interessa la perdita dei loro colori sentimentali e passionali che nei nostri racconti non riusciamo a vedere e trasmettere normalmente agli altri. Oggi si parla di “colori del buio”con l’occhio dei sentimenti e delle passioni.
Andare al di là e dentro il tempo mobile e imprendibile della cultura e della storia e recuperare il sapore e i colori del tempo immobile dei bambini Autistici “..
Un bambino non sa di poter essere altro, vive in un tempo fermo al presente e al futuro prossimo.Autismo nelle sue parole quelle di chi comprende ci sono normalità, regole, armonie che nemmeno noti tanto è scontato che ci siano. Oggi ’ l’eccezione, lo sconvolgimento del consueto che ti mette ansia, ti rizza i nervi, ti smuove l’animo . La più grande bellezza e l’infinita bruttezza partecipano nel mistero. C’è negli antipodi, nel contrasto assurdo, nel diverso in natura come un filo che se lo tiri ti fa sentire vicino a una verità che le cose di tutti i giorni nemmeno sfiorano. C’è nel lampo e nel tuono una forza che manca alla giornata serena; c’è nella febbre ,nell’incubo notturno, un indefinibile atto di chiarezza, di certezza improvvisa.
Solo quando qualcosa sconvolge,provoca ci dice molto più di quel che siamo abituati a sentire.
L’inspiegabile, l’unico, arriva come a scuoterti, svegliarti come da un sonno di ordinarie, concilianti abitudini. L’uomo con le 299032 2291704810282 1178869264 32284838 1868409540 nparole fredde della burocrazia e della tecnica televisiva ha livellato tutto, pur di far scorrere il suo sangue a quella precisa velocità, far battere il cuore a quel ritmo sempre uguale a se stesso e così vivere il più a lungo possibile, non importa come, non importa a costo di cosa, pur di vivere disegnando un linea dritta, tra immagini a specchi consueti.

Autismo l'unione fa la forza

 


Autismo... il termine è freddo, meccanico.. proiezione vera, autentica, ma in quanto diversa la viviamo spesso come minaccia da mettere a distanza.
Pensando di disabilità, si parla delle condizioni di tutte le persone, della condizione umana che ha in se delle difficoltà di vita e delle disabilità. Una constatazione densissima perché porta al riconoscimento di un diritto, porta ad affermare ch...e le persone disabili sono l'esempio più evidente di quella forma di ESCLUSIONE sociale che porta la vita quotidiana: l'abbandono scolastico, il non apprendimento, l'esclusione dal lavoro, dalla partecipazione alle attività, dalla fruizione del tempo libero, dai beni sociali. Queste esclusioni sono esclusioni di parti di noi. Rendere evidente questo legame permette di collocare la disabilità all'interno di un più grande intreccio e di porre in questione la dimensione sociale della CITTADINANZA. Eccoci arrivati per vie di pensiero un po' contorte all'inclusione. Impossibile ESCLUDERE persone come noi, parti di noi: impossibile, non dare loro "casa", cioè cittadinanza, appartenenza, collocazione spazio- e vie di sviluppo.
l'inclusione rivolge la sua attenzione a tutti coloro che partecipano alla vita sociale. Autismo è - soprattutto nell'accezione comune - stanza e buio, penombra e silenzio, vie, quartieri ed anche luce, suono e rumore. Il nucleo profondo dell'Autismo, la difficoltà a sviluppare le normali attitudini ..
inclusione vuol dire dare la possibilità di essere cittadini, di abitare la vita.. Persone non "malgrado" il loro Autismo, ma nel cui Autismo è presente una soggettività preziosa e degna di emersione
Sta a noi attivare prima nel pensiero e poi nelle azioni l'inclusione, la difesa e la promozione attiva di questo diritto.
Autismo l'unione fa la forza

http://www.facebook.com/ group.php?gid=106327238792& v=wall

AUTISMO
Renderli partecipi e condivisori
hanno alle spalle un loro mondo, forse diverso, ma fondamentalmente
uguale, le tante grandi
... gioie e gli inevitabili momenti tristi che sono patrimonio di tutti i temporanei
turisti di questo mondo.

Due vite,due mondi dove si vivono e si intrecciano e
con il passare degli anni si allargano negli affetti e nelle frequentazioni.
Due vite uguali e differenti, parallele e divergenti, vicine
e poi...
quel linguaggio sottile che ci divide per comunicare. Suggerire agli
adulti la protezione del loro prezioso mondo interiore e lo sviluppo
delle capacità di difesa di tutti i bambini,nella riscoperta della vita quotidiana, si ritrova la
freschezza della spontaneità, nel suo proporsi come il filo conduttore
di emozioni superando, problemi rimasti irrisolti,per la societa'

Perché non guardarci attorno facendo passare, almeno per una volta,
persone ed eventi attraverso il filtro dell’ironia,del dubbio, del sarcasmo,
della bellezza della logica e del fantastico? Perché non offrire
pagine cosparse di visioni prese da angolazioni diverse..
Perché non posare sulla carta, ma attraverso
le parole, un po’ di buon ( nel senso di aggettivo rafforzativo del
temine) letterario AUTISMO?
una realtà di piccoli quadri, racchiusi nello spazio di poche persone che lascia vividi i segni nella societa'..
i suoi segni restano, per molto
tempo, presenti e pesanti nelle menti,tra la gente, nella geografia del nostro
territorio..

La società prova a ricomporsi,
dopo; a ricreare la propria struttura, ripartire con nuova volontà e
determinazione a fare, e ancora fare. Ma non basta mai, e nelle case
e sulle strade vivono storie di gente vera, che ha lo sguardo avanti,
la memoria bloccata dentro e la paura appena dietro.Un quadro
realista della vita del tempo, racconta una verità possibile, una delle
tante verità orribili sull'autismo che l’uomo riesce a fare a se stesso,
lasciando ancora oggi interrogativi, e famiglie in balia di se stesse..
con le sue passioni, i suoi dubbi, le sue speranze, la sua
sensibilità, i suoi valori e, soprattutto, il suo senso per la vita, una vita
così ogni giorno diversa, in cui non sempre “il male vien per nuocere”.
con le fatiche ad adattarsi agli schemi che propone
oggi la società e che, forse proprio per questo, è alla costante ricerca
di una propria affermazione raggiungibile attraverso la disponibilità.
Figli della nostra società e “portatori di traguardi" da
raggiungere talvolta con successo, talvolta con qualche inevitabile
intoppo, ma sempre e comunque con la gioia di esserci e con la consapevolezza
di “partecipare” su quel meraviglioso palcoscenico che
è la vita.

Autismo l'unione fa la forza
http://www.facebook.com/ group.php?gid=106327238792
Visualizza altro

Condividi post

Repost 0
autismolunionefalaforza
scrivi un commento

commenti

Presentazione

  • : Blog di AUTISMO L'UNIONE FA LA FORZA
  • Blog di AUTISMO L'UNIONE FA LA FORZA
  • : il nostro cammino autismolunionefalaforza.over-blog.it con le emozioni vere si puo'emergere dal silenzio ,delle pagine scritte con la loro storia interiore ,che colorano la vita ,con la purezza e il candore ,dipingendo e disegnando il sentiero per il mondo Cerchiamo di accogliere, comprendere ...e aiutare le persone con AutismoPer concludere, ritengo che si possa e si debba Anche per i genitori, pur colpiti così duramente da tanta sofferen.....
  • Contatti

Link