Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
4 giugno 2017 7 04 /06 /giugno /2017 09:09

 

  

 

“Mi sento un bambino nello spazio: tocco le stelle e non mi sento al mio posto”

A scuola, gli è stato assegnato il compito di scrivere una poesia intitolata “Io sono” e le parole di questo bambino sono una finestra sul suo “io” più profondo. Leggerle tocca il cuore e l’anima.

La mamma di Benjamin ha voluto condividerle con la National Autism Association, un’associazione di genitori e bambini americani con autismo. L’associazione, a sua volta, ha pubblicato la poesia sul social network Facebook.

“Sono curioso, io sono originale.
Mi chiedo se lo sei anche tu.
Sento voci nell’aria.
Vedo che tu non le senti e questo non è giusto.
Non voglio sentirmi triste.
Sono strano, io sono originale.
Mi comporto come se lo fossi anche tu.
Mi sento come un bambino nello spazio.
Tocco le stelle e non mi sento al mio posto.
Mi preoccupo di quello che pensano gli altri.
Io piango quando la gente ride, mi fa sentire piccolo.
Sono strano, io sono originale.
Ora capisco che lo sei anche tu.
Dico ‘Mi sento come un naufrago’.
Sogno di un giorno in cui sarà tutto ok.
Cerco di trovare il mio posto.
Spero che un giorno ci riuscirò.
Sono strano, io sono originale.”




    



Mi sento un bambino nello spazio: tocco le stelle e non mi sento al mio posto

Condividi post

Repost 0

commenti

Presentazione

  • : Blog di AUTISMO L'UNIONE FA LA FORZA
  • Blog di AUTISMO L'UNIONE FA LA FORZA
  • : il nostro cammino autismolunionefalaforza.over-blog.it con le emozioni vere si puo'emergere dal silenzio ,delle pagine scritte con la loro storia interiore ,che colorano la vita ,con la purezza e il candore ,dipingendo e disegnando il sentiero per il mondo Cerchiamo di accogliere, comprendere ...e aiutare le persone con AutismoPer concludere, ritengo che si possa e si debba Anche per i genitori, pur colpiti così duramente da tanta sofferen.....
  • Contatti

Link